HeadQuarters

HeadQuarters: sistema di integrazione con interfaccia multi touch

HeadQuarters

HeadQuarters è un sistema software basato su un’architettura informatica che consente l’aggregazione di numerosi sotto sistemi eterogenei tra loro all’interno di una macchina server, consentendone la consultazione e il controllo attraverso un’unica interfaccia con caratteristiche particolarmente innovative.


L’obiettivo di HeadQuarters è di rappresentare le innumerevoli informazioni provenienti dai sottosistemi integrati, nella modalità più semplice possibile, favorendo l’immediata interpretazione da parte dell’operatore.


visita il sito internet dedicato

HeadQuarters è un software sviluppato per la gestione di complesse infrastrutture IT composte da numerosi sotto sistemi.
L’obiettivo di HeadQuarters è dare la possibilità agli operatori di visualizzare e controllare da un’unica interfaccia grafica numerosissime informazioni. Grazie alla velocità degli ambienti grafici vettoriali in 2D e 3D, HeadQuarters garantisce affidabilità, velocità di interpretazione e gestione eventi e scalabilità.
HeadQuarters integra, rappresenta e controlla l’infrastruttura esistente senza obbligare il cliente a modificare la propria tecnologia installata.

L’architettura software di HQ prevede la messa in comunicazione dei sistemi fino ad oggi eterogenei.
HeadQuarters da la possibilità di effettuare analisi logica e correlazione applicata ai dati esposti dai sottosistemi integrati.
Questa funzionalità, che consente di automatizzare i processi di intervento, è di rilevante importanza per la verifica di allarmi e cambi di stato dell’intera infrastruttura. L’operatore potrà effettuare verifiche in tempo reale consentendo così il drastico abbattimento di falsi positivi, efficientando le risorse in campo ed intervenendo rapidamente nella gestione di un verificato allarme.

Grazie al Motore Grafico Geospaziale (QGE - Quantic Geospatial Graphic Engine), su cui si basa HeadQuarters, la rappresentazione delle informazioni esposte da numerosi sotto sistemi si visualizzerà su grafiche particolarmente innovative e facili da utilizzare.
Il Motore Grafico Geospaziale consente altresì di georeferenziare automaticamente le informazioni sui punti della mappa utilizzata grazie alle coordinate assegnate ai sensori dei sottosistemi.
Questa caratteristica è molto importante per poter "scalare" l’integrazione in maniera semplice e veloce.